• Donna Creola e gli angeli del cortile
Donna Creola e gli angeli del cortile

Donna Creola e gli angeli del cortile

"Nella trama del discorso costruita da Floriana Coppola si incrociano molteplici destini e ognuno esprime l'identità del mondo che porta dentro. Prima di tutto c'è un 'io' che racconta, ormai adulto, e rivive le stagioni della sua infanzia ricordando gli uomini e le cose intorno a lui, da bambino. [...] Poi c'è donna Creola, che dà il titolo al romanzo. Custode di fatto del palazzo in cui abita, è il nume tutelare della vita che vi circola dentro. Testimone delle vicende altrui, talvolta ne anticipa, col presentimento dei sogni, perfino gli esiti, partecipando con la complicità o la pietà del suo affetto. È il simbolo della sapienza femminile, vulcanica e carnale, carica di significati sotterranei e di preveggenza. [...] Il centro di tutto ciò che accade è precisamente quel cortile e in quello spazio, come in un campo magnetico, gravita l'esperienza di tutti. Quel cortile mantiene l'unità dei fatti, componendoli in una sola compatta tela. [...] Floriana Coppola sceglie per il proprio romanzo i colori leggeri di un sogno, in cui il reale e l'immaginario convivono, senza ostacolarsi." (dalla prefazione di Matteo Palumbo) Vedi di più