• Morlacchiana. Nuovi autografi di Francesco Morlacchi
Morlacchiana. Nuovi autografi di Francesco Morlacchi

Morlacchiana. Nuovi autografi di Francesco Morlacchi

Il titolo Morlacchiana si ispira alla Scarlattiana di Alfredo Casella, il divertimento per pianoforte e piccola orchestr a del 1926 nel quale il compositore ha voluto rileggere in maniera vivace e brillante alcune pagine della tradizione musicale dei secoli passati. Nel nostro caso Morlacchiana sta ad indicare semplicemente una prosecuzione e una "attualizzazione" degli studi dedicati al compositore perugino. Non sappiamo se la nostra Morlacchiana risulterà "vivace e brillante" come la Scarlattiana. Leggera e scherzosa sicuramente sì. Il volume intende far conoscere nuovi autografi di Morlacchi, sia manoscritti di cui si aveva notizia ma che non erano stati localizzati, e sia manoscritti sconosciuti. La prima parte è dedicata agli originali che Rossi Scotti inviò all'editore Guidi di Firenze. La seconda ad altri autografi: una cavatina e un'aria buffa che il conte aveva donato a Città di Castello e a Gubbio rispettivamente; una canzonetta proveniente dalla collezione di Mary Flagler Cary ora alla Pierpont Morgan Library di New York; un'arietta acquistata in antiquariato dalla Biblioteca Augusta di Perugia; e sei canoni alla Biblioteca del Conservatorio "F. Morlacchi" di Perugia. Vedi di più